Tirocini pratici in azienda

Tirocinio formativo in azienda
Il tirocinio è un’ esperienza formativa che si realizza all’interno di un'azienda, con lo scopo di favorire la conoscenza diretta del mondo del lavoro. Esso costituisce un momento importante per i giovani inseriti nel centro; viene programmato dagli educatori in base alle attitudini e alle richieste dei ragazzi e proposto loro quando si ritiene abbiano acquisitole competenze necessarie per sperimentarsi in un contesto lavorativo. 

Gli obiettivi del tirocinio sono:

  • Acquisire nuove competenze e mettere alla prova le proprie abilità in un ambiente di lavoro.
  • Sperimentare un contatto diretto con la realtà lavorativa tutelati da un progetto formativo e supportati dall’educatore del centro in qualità di tutore referente.
  • Orientare o  verificare le proprie scelte professionali.
  • Acquisire un'esperienza pratica certificata che potrà arricchire il curriculum personale.

Le fasi attraverso le quali si articola il tirocinio sono:

  • Scelta del settore professionale: attraverso una serie di colloqui individuali con il giovane, gli educatori individuano il settore lavorativo idoneo allo svolgimento dell’esperienza.
  • Scelta dell’azienda: questa viene individuata tra le aziende convenzionate con il centro (attualmente circa 50). La convenzione di tirocinio ufficializza gli accordi tra il soggetto promotore (il centro) ed il soggetto ospitante (l’azienda). Il centro può, all’occorrenza, contattare e stipulare convenzioni con nuove aziende.
  • Accompagnamento del giovane in azienda: il giovane, insieme al tutore del centro, incontra il tutore aziendale per presentarsi e conoscere l’azienda.
  • Stipula del progetto formativo individuale: esso contiene gli obiettivi e le modalità di svolgimento del tirocinio, dati del tirocinante, del tutore referente per il centro, del tutore dell’azienda, durata, orari e sede del tirocinio, obblighi del tirocinante.
  • Verifiche: il tutore referente del centro svolge, per tutta la durata del tirocinio, incontri di verifica settimanali con il tutore aziendale e con il tirocinante, al fine di monitorare il percorso ed evidenziare eventuali criticità.
  • Proroga del tirocinio: i termini del tirocinio, concordati e previsti dal progetto formativo, possono essere prorogati qualora se ne valuti l’utilità per il giovane. La proroga prevede l’accordo tra le parti ed il rinnovo di tutta la documentazione.
  • Cessazione del tirocinio: il tutor aziendale può interrompere il tirocinio qualora evidenzi criticità che lo rendano opportuno.
  • La convenzione tra il centro e l’azienda non obbliga in alcun modo quest’ultima 
  • ad ospitare tirocinanti.

Il rapporto che si costituisce tra azienda e tirocinante non è un rapporto di lavoro subordinato, non comporta obblighi retributivi e previdenziali per l’azienda e non obbliga l’azienda ad assumere il tirocinante al  termine dell'esperienza.

Durante il tirocinio il centro garantisce al giovane la copertura assicurativa INAIL e RCT, nonchè l’erogazione  di  un incentivo presenza.