Il Progetto Di Formicopoli

FORMICOPOLI

Formicopoli è un Polo Sociale per l’infanzia: una struttura che offre servizi socio-educativi diversificati e attività ludiche, ricreative, culturali, scientifiche e tecnologiche rivolti prevalentemente a bambini, adolescenti e famiglie, residenti e/o frequentanti il quartiere. Formicopoli è un luogo di incontro sociale per bambini e ragazzi: uno spazio ricreativo, formativo e culturale, di attività ed iniziative aperte; un luogo di aggregazione, di promozione e azione sociale; un luogo dove idee, competenze e risorse interagiscono per realizzare progetti in ambito socio educativo.
Formicopoli è il contenitore fisico del Tempo dei Bambini, dei loro genitori e delle loro famiglie, aperto a chi abita nel quartiere e a chi vi giunge da altre zone della città, per diversi motivi. Le idee progettuali da sviluppare in questo "contenitore" sono orientate alla costruzione e consolidamento di un sistema di collaborazione con/tra enti pubblici e privati, professionisti del settore e servizi presenti sul territorio, nella direzione di ottimizzare il lavoro di rete, mettere in sinergia le competenze, migliorare la progettazione educativa, sviluppando azioni comuni per rispondere ai reali bisogni del territorio, promuoverlo positivamente anche attraverso azioni orientate a favorire e valorizzare forme di aggregazione e partecipazione attiva.
Formicopoli intende rappresentare un punto di riferimento per l’infanzia. Grande attenzione è data ai riferimenti teorici (sociologici, pedagogici) che sottendono al lavoro socio-educativo, alla rispondenza delle linee progettuali con i bisogni emergenti e gli obiettivi. Il monitoraggio costante del lavoro svolto, il confronto sistematico con professionisti e consulenti in campo educativo, permettono di garantire precisi standard qualitativi.
A CHI SI RIVOLGE
Il Polo Sociale intende allargare la fruizione dello spazio a diverse tipologie di utilizzatori, favorendo un contesto umano che accoglie, integra, partecipa, crea scambio e condivisione.
Il servizio si rivolge:
•    a bambini e ragazzi del Centro Sociale 
•    a bambini, genitori e gruppi anche informali del quartiere e non nell’intento di allargare il raggio d’azione e il target di fruitori al di fuori del quartiere 
•    alle classi delle scuole per l’infanzia ed elementari del quartiere e della città, offrendo uno spazio ludico/didattico integrativo a quello scolastico
•    agli operatori sociali, gli insegnanti, i genitori che intendono progettare, svolgere o partecipare a momenti/percorsi didattici/formativi specifici
•    agli enti, pubblici e privati, che intendono promuovere e sviluppare progetti/attività diversi a valenza sociale. 

ORGANIZZAZIONE DEL SERVIZIO
Orari del servizio
Formicopoli è una struttura aperta e flessibile, dove lo spazio e il tempo sono articolati a seconda delle esigenze e delle richieste. Le fasce orarie di apertura sono ampie, nell’intento di estendere le possibilità di accesso al servizio e accrescere il numero e la tipologia dei fruitori. La finalità e quella di raggiungere un ottimale e intensivo utilizzo della struttura, farne un concreto riferimento per bambini e famiglie sul territorio.
Il servizio è aperto:
•    tutte le mattine, dal lunedì al venerdì, per attività didattiche programmate con le scuole o per ospitare specifici eventi (formazione, seminari, incontri tematici) rivolti a gruppi diversi (operatori socio educativi, insegnanti, genitori…) 
•    tutti i pomeriggi, dal lunedì al venerdì, in esclusiva per le attività del Centro Sociale Il Formicaio
•    il sabato (pomeriggio) con i laboratori tematici della ludoteca, ad accesso libero. 
•    la domenica per eventi (feste di compleanno) o attività animative diverse
•    la sera per ospitare seminari, dibattiti, riunioni e attività diverse
ATTIVITÀ E SERVIZI
Considerato il carattere polifunzionale del servizio, si ritiene utile distinguere le attività/servizi in ragione della loro programmabilità e continuità nel tempo. 

Le attività strutturate sono:

•    IL CENTRO SOCIALE PER L’INFANZIA E L’ADOLESCENZA IL FORMICAIO 

•    LO SPAZIO GIOCHI DI FORMICOPOLI

FORMICOPOLI rappresenta inoltre il contenitore fisico di una serie di progetti “a corto raggio”, eventi pensati ed organizzati dal servizio o semplicemente ospitati dalla struttura,  compatibilmente con il calendario delle attività strutturate:
•    LABORATORI: Manuali ed espressivi, di lettura, scientifici, teatrali e musicali, di cucina e multimediali e tanto altro ancora
•    CONVEGNI, CONFERENZE SU TEMATICHE SOCIO-EDUCATIVE
•    STAGE, FORMAZIONI, EVENTI TEMATICI: l’intento di quello di comporre un programma formativo da proporre a educatori, insegnanti, genitori, volontari e giovani. 
•    MOMENTI AGGREGATIVI DIVERSI: feste di compleanno, con o senza attività di animazione, feste a tema, mostre espositive, presentazioni e rappresentazioni…
•    EVENTI PROMOSSI DA E PER IL TERRITORIO: momenti aggregativi, feste di quartiere, eventi  di promozione del quartiere…                    
•    EVENTI E ATTIVITÀ SERALI: la fascia serale può ospitare attività o eventi di ambito ricreativo-culturale: corsi di psicomotricità, cucina, ballo, arti marziali, laboratori per adulti, teatro, ginnastica ecc.; cene sociali e di autofinanziamento, riunioni
Attività didattiche integrative per la scuola: rivolte alle classi delle scuole elementari, sono pensate e sviluppate con l’obiettivo di approfondire alcuni argomenti svolti durante l’anno scolastico con un approccio diverso, legato alla dimensione ludica e sperimentale (ambito artistico, scientifico, sviluppo sostenibile, intercultura). I contenuti  vengono concordati con gli insegnanti referenti, coniugando l’offerta formativa del servizio con le esigenze didattiche della classe.  
Attività tematiche di gruppo: si tratta di momenti collettivi di approfondimento, confronto e condivisione sviluppati attraverso il gioco e l’animazione, condotti da educatori e animatori della struttura. I temi più attuali e sentiti, considerato il contesto socio-culturale e le finalità del progetto, riguardano principalmente l’intercultura, l’educazione alla pace, i diritti dell’infanzia, ma possono affrontare diversi contenuti culturali.
ASPETTI INNOVATIVI DEL SERVIZIO: Il principale aspetto innovativo riguarda la polifunzionalità del servizio. Il polo è inteso in questo senso come il centro fisico di una molteplicità di prestazioni progettate sui bisogni dei bambini e dei ragazzi, ma anche come riferimento territoriale per genitori, famiglie, operatori, enti pubblici e privati dell’ambito socio educativo. Un luogo per incontrarsi, scambiare informazioni e idee, condividere buone pratiche. 
Il carattere polivalente del servizio lo rende un riferimento trasversale per chi lo utilizza: un luogo che accoglie, informa, orienta, con un approccio che mira alla continuità educativa. 
Il polo è progettato come una struttura “permeabile”: la fruibilità da parte del territorio è elemento peculiare del servizio. Il grande salone, centro nevralgico del locale, rappresenta in tal senso una possibilità, per il quartiere e non solo, di spazio collettivo da poter utilizzare per incontri o eventi diversi da parte di operatori, cittadini (residenti e non), gruppi formali ed informali, enti pubblici. Tali prerogative rendono unico il servizio sul territorio.

FINALITA’/OBIETTIVI
L’utilità sociale è la finalità del progetto. Il Polo si propone come riferimento fisico e concreto per i bambini, i ragazzi, le famiglie del quartiere (residenti e non), gli enti pubblici e privati che vi operano, offrendosi come contenitore di servizi, attività, idee, progetti aperti al territorio stesso, con l’intento di valorizzarne la fruibilità e vivibilità attraverso forme di condivisione e partecipazione.

Il Polo Sociale, nella sua globalità, intende: 
•    Dotare di spazi adeguati il Centro Sociale Il Formicaio
•    Arricchire le opportunità animative, didattiche, del tempo libero rivolte a bambini e adolescenti, del quartiere e non
•    Ampliare l’offerta di attività didattiche e/o laboratoriali coniugando divertimento, socializzazione e apprendimento.
•    Offrire servizi animativi/educativi/culturali a nuovi utilizzatori in nuove fasce orarie. 
•    Essere di supporto alle scuole del quartiere, proponendo attività didattiche/culturali integrative del percorso scolastico 
•    Promuovere la realizzazione di progetti di carattere sociale, educativo, formativo, e culturale, rivolti ai minori
•    Migliorare la socialità, creare occasioni di ascolto, condivisione e comunicazione tra genitori, famiglie, ma anche operatori e semplici cittadini
•    Promuovere una dimensione partecipativa 
•    Consolidare il lavoro di rete con i diversi servizi socio-educativi territoriali (pubblici e privati), ampliare la rete di lavoro oltre i limiti del quartiere     
•    Promuovere il quartiere, valorizzando uno dei servizi che già vi opera attivamente, creando nuove occasioni di fruizione e partecipazione.