DIRE, FARE E GIOCARE – Nuovi percorsi di partecipazione

Finanziato nell’ambito del bando “Stiamo tutti bene: educare bene, crescere meglio” da Compagnia di San Paolo,  per sostenere iniziative che promuovano il contrasto alla dispersione scolastica attraverso offerte educative in orario extrascolastico rivolte a bambini e adolescenti da 6 a 14 anni e attraverso interventi volti a promuovere una maggiore responsabilità ed efficacia dei genitori e delle famiglie nella relazione educativa con bambini e ragazzi.
Dire, Fare e Giocare – Nuovi percorsi di partecipazione si articola attraverso due azioni:
1- “Consiglio Comunale dei ragazzi” e “Scuola di cittadinanza”
2- “Incontri sulla genitorialità e la partecipazione”

AZIONE UNO
“Consiglio Comunale dei ragazzi”
Negli ultimi anni nel nostro paese il numero dei Consigli comunali dei ragazzi (CCR) è passato da poche decine ad alcune centinaia, ed è in continuo aumento, divenendo una componente importante nel panorama di iniziative assunte all’interno delle politiche giovanili. Grazie a questo progetto anche il Comune di Genova, nella fattispecie il Municipio I centro EST, per la prima volta si è dotato di un CCR.

Il CCR rappresenta un’occasione formativa per mettere in pratica la progettazione partecipata, investendo sulle competenze dei ragazzi, sulla loro capacità di progettazione e di cambiamento. Si pone come uno strumento di grande potenzialità, in quanto permette di realizzare un percorso di trasformazione della realtà il cui punto di partenza sono i bambini.
I CCR costituiscono una modalità educativa che permette ai ragazzi di confrontarsi, di gestire la conflittualità nella ricerca di soluzioni che non soddisfino le esigenze dei singoli, ma quelle di tutta la collettività di cui si è parte, rendendo in tal modo effettiva la pratica della partecipazione attraverso l’espressione delle proprie idee, esigenze e desideri, nell’esercizio consapevole dei propri diritti.

Il Consiglio Comunale dei ragazzi è la sede dove i ragazzi elaborano proposte per migliorare la città, il quartiere in cui vivono, esprimono le loro opinioni, confrontano le  idee discutendole liberamente, consentono loro di misurarsi con la realtà e di entrare nel merito di alcune questioni che li riguardano direttamente, dialogando con i coetanei e con altri cittadini (tra i quali anche tecnici e amministratori pubblici), per raccogliere informazioni e pareri, per confrontarsi e fornire suggerimenti o fare richieste che rispecchino i bisogni emersi.
Il CCR rappresenta un’innovativa modalità di partecipazione dei ragazzi alla vita della collettività sociale, capace di creare un ponte di dialogo e di confronto tra i bambini, i ragazzi -futuri cittadini- e l’amministrazione pubblica, definendo una nuova centralità del bambino nella comunità di appartenenza a livello sociale, amministrativo e progettuale.

Il consiglio è composto dai ragazzi delle classi prime della Scuola secondaria di primo grado Don Milani e delle seconde della scuola secondaria di primo grado Bertani.

Gli argomenti su cui il consiglio discute e propone idee riguardano in particolare tre macro argomenti, che vengono sviluppati dagli educatori, grazie al supporto di esperti della Coop. Librotondo e di INSITO Società e Territorio:  

  • Partecipazione e cittadinanza attiva
  • Scuola
  • Territorio e urbanistica

 Il CCR è quindi frutto di una progettualità che vede collaborare fra loro in maniera sinergica scuola, famiglie, amministrazione municipale e associazioni operanti nel territorio attraverso metodologie tipiche dell’animazione socioculturale e la mediazione delle/gli insegnanti e degli educatori.

“Scuola di Cittadinanza”
Il progetto “scuola di cittadinanza”, rivolto ai bambini delle classi II, III e IV della scuola Primaria G. Daneo, partner del progetto, prevede la realizzazione di un laboratorio per classe con l’obiettivo  di favorire lo sviluppo di una coscienza civile basata sulla conoscenza e sul rispetto dei diritti e dei doveri in una società democratica, di stimolare il protagonismo e la cultura della cittadinanza partendo proprio dai più piccoli.

AZIONE DUE
“Incontri sulla genitorialità e la partecipazione”
L’idea della realizzazione di un progetto di sostegno alla famiglia e alla genitorialità, nasce dall’esperienza trentennale del nostro Ente affianco a famiglie con disagio e dall’osservazione dell’attuale complessità sociale. Nuovi rischi culturali e socio economici, una società moderna e complessa con pochi punti di riferimento, nuove configurazioni familiari, impongono una maggiore attenzione alla famiglia come nucleo primario del sistema sociale.
La famiglia è il luogo della cura, della crescita affettiva, relazionale e culturale ed è importante sostenerla perché possa continuare ad essere capace di garantire la trasmissione di valori sociali ed etici sulla base dei quali aiutare e accompagnare i propri figli nel loro percorso di crescita.

L’azione 2 prevede la creazione di spazi e tempi di ascolto, condivisione e riflessione, di momenti in cui gli adulti familiari possano incontrarsi, conoscersi, confrontarsi, condividere esperienze comuni, domande e dubbi, un luogo dove vivere e condividere un percorso di crescita relativamente all’educazione dei più piccoli e al loro ruolo in merito, per uno sviluppo della genitorialità più consapevole e responsabile.

ll progetto si presenta come un originale contesto di formazione e di prevenzione, tesa a rivitalizzare le responsabilità genitoriali e a valorizzare quei saperi di cui i genitori sono comunque portatori; un contesto nel quale anche i genitori culturalmente più svantaggiati possono trovare occasioni di recupero di autostima, mostrando un atteggiamento positivo e incoraggiante nei confronti dei figli

Nello specifico verranno realizzati:
 – due incontri sul mondo della scuola,
– due incontri sull’educazione e la gestione dei conflitti,
– due incontri dedicati alla partecipazione e al territorio
– un incontro con il Consiglio Comunale dei Ragazzi.

I partner del progetto sono:
Municipio I Centro Est – Comune di Genova
Istituto Comprensivo Maddalena – Bertani
Scuola Secondaria di I Grado Statale Don Milani
Associazione Scuola Daneo Onlus
Associazione A.Ma
Casa della Maddalena
Cooperativa Sociale Librotondo
Studio INSITO Società e Territorio